Le tue selezioni

Venezia

Venezia è una città unica al mondo e invidiata da tutti: è stata copiata, osannata ma soprattutto adorata da scrittori, registi e poeti di ogni epoca. Con i suoi canali, le sue calli e le gondole è una delle mete turistiche più ambite da stranieri e non…e, persino, dai supereroi. Batman e Superman, insieme a noi della Scatola dei Giocattoli, l’hanno scelta per un paio di giorni di vacanza, lontani dallo stress dei loro doveri quotidiani.

Decisi a non fare nulla se non rilassarsi, abbiamo scelto di muoverci in treno. Del resto, arrivare a Venezia con il treno è sicuramente una soluzione economica e comoda perché la stazione di Venezia Santa Lucia si trova proprio nel centro storico, e appena usciti si trovano le fermate delle principali linee di navigazione pubblica di Venezia. C’è da dire che il vero veneziano cammina, schiva i turisti e corre sulle passerelle dell’acqua alta…quindi, il modo migliore per immergersi in questa città è proprio fare come i veneziani e girarla a piedi, e così abbiamo fatto anche noi.

Dalla stazione abbiamo attraversato il Ponte degli Scalzi e seguito le indicazioni per il Ponte di Rialto. Questo ponte fu il primo ponte a Venezia che attraversava il Canal Grande, e qui si trovava il cuore della città – il centro commerciale di Venezia.

Seguendo e attraversando le Mercerie, il quartiere dello shopping di Venezia,  siamo quindi giunti a Piazza San Marco. Questa piazza fu definita da Napoleone come il più bel salotto di ricevimento d´Europa, visto che in passato la maggior parte dei visitatori entrava a Venezia dalla parte della Piazza San Marco, molto vicina all’approdo delle navi. L´ambiente di questa sontuosa piazza è indescrivibilmente stupendo. Al suo centro, circondato da edifici magnifici e pieni di storia come la Basilica di San Marco, il Palazzo Ducale e le Procuratie, si erge l´imponente Campanile, chiamato anche la Torre dell’Orologio, che segna non solo l’ora, ma anche i mesi, le fasi della luna ed i segni zodiacali. Ci è voluto un intero pomeriggio per visitare tutti i luoghi che si affacciano sulla piazza!

Lasciandoci poi alle spalle San Marco, ci siamo diretti verso l’ala Napoleonica, ricca di numerosi piccoli negozi, canali e vicoli. Batman e Superman si sono messi a curiosare tra i souvenirs, rimanendo incantati dalle bellissime maschere del Carnevale. Il Carnevale di Venezia è indubbiamente uno dei più famosi carnevali in tutto il mondo. Per un´intera settimana Venezia si trasforma in un ballo mascherato: non importa dove si va, in questo periodo la città della laguna è regnata da buffoni e persone mascherate con sontuosi abiti. Essendo lontani dal periodo del Carnevale, non abbiamo potuto assistere a questo spettacolo, ma non abbiamo perso l’occasione di portare a casa con noi un paio di maschere, per conservare il ricordo del viaggio. I passanti sembravano davvero incuriositi nel vederci provare le diverse maschere: non deve succedere tutti i giorni di incrociare dei giocattoli a Venezia, intenti a fare i turisti!

Per terminare la nostra visita, ci siamo concessi un giro in gondola lungo il Canal Grande. Ci sono oltre 250 palazzi e 15 chiese che si affacciano sul principale asse di traffico di Venezia, formando così un immagine molto impressionante, e, se vista al tramonto, anche molto romantica. È anche un modo per vedere una buona porzione della città in breve tempo, cosa che, purtroppo, anche noi siamo stati costretti a fare. Del resto, i doveri dei nostri supereroi giocattolo ci richiamavano a casa!

Gli stretti vicoli pieni di vita, i ponti, i canali, le gondole ed un´infinità di famosi edifici storici e di piazze idilliache rendono Venezia una meta da visitare assolutamente. E per chi non si accontenta della sola città, si possono anche scoprire le molti piccole isole nella laguna.

Siamo tornati a casa rilassati, e anche un po’ ispirati da questa città che da secoli è intrisa di un aria misteriosa e affascinante. Sappiamo di aver visto poco, rispetto alla moltitudine di bellezze che Venezia nasconde, ma siamo certi che i nostri supereroi non avrebbero nulla da ridire se decidessimo di ritornarci!

Lascia un tuo commento

Privacy Preference Center

Necessary

Advertising

Analytics

Other