Le tue selezioni

USA Road Trip

Fare il Coast to Coast USA è uno dei sogni più frequenti di tante pesone: attraversare gli Stati Uniti in un viaggio on the road da un oceano all’altro è infatti un’avventura carica di fascino e suggestione. Barbie quest’estate non si è fatta scappare l’occasione di intraprendere questo viaggio meraviglioso e visitare quante più mete possibili.

Di strade in USA ce ne sono parecchie, ma per fare un viaggio da una costa all’altra le più battute sono due, e non si tratta di strade normali, ma di due veri e propri simboli dell’on the road americano:

La Lincoln Highway, costruita fra il 1913 e il 1925, fu la prima Highway che, unificando New York a San Francisco, diede a tutti la possibilità di intraprendere un viaggio on the road da un oceano all’altro; ma nell’immaginario collettivo americano la storica Route 66 è ancora più suggestiva. Il suo fascino è tale che chiunque organizza una vacanza on the road in USA desidera almeno percorrerne un tratto. Improbabili insegne al neon, locali bizzarri e drive-in nostalgici si affastellano su questa mitica strada tracciata nel 1926, trasformandola in una sorta di nostalgico road trip nel passato americano. Ovviamente ogni coast to coast può essere personalizzato al massimo, con deviazioni e percorsi praticamente infiniti. Ecco quello che abbiamo deciso di percorrere con Barbie!

Il nostro viaggio è partito dal New Mexico, uno Stato considerato “spagnolo” e chiamato così per indicare i territori che si estendono a nord e ad ovest del Rio Grande. Lo Stato è animato dalla fusione di tre grandi culture: quella anglosassone, quella ispanica e quella nativa americana. La capitale Santa Fe ha una vita che si snoda attorno a tutto ciò che è arte. E’ una città di pittori, scultori, fotografi, e presenta numerose gallerie, sale espositive, musei. Barbie, che adora stare davanti all’obiettivo ma anche dietro ad esso, l’ha adorata. Quanta creatività nell’aria!

La tappa successiva è stato il Colorado, chiamato anche il Centennial State, ovvero lo Stato Centenario, poichè è entrato a far parte della federazione statunitense esattamente cento anni dopo la Dichiarazione d’Indipendenza degli Stati Uniti.
Il nome Colorado deriva sia dal fiume che scorre al suo interno, sia dalla lingua spagnola, per il colore che contraddistingue il paesaggio, rappresentato dal rosso delle rocce delle sue montagne. La capitale è Denver ed è l’unica metropoli dello Stato; in generale il territorio è piuttosto deserto e le città sono molto isolate. Questo però lascia un ampissimo spazio per del completo relax. Noi abbiamo approfittato delle nostre giornate per visitare piste da sci di ogni tipo, su cui Barbie si è sbizzarrita in trucchetti sullo snowboard; ci siamo poi rilassati in delle calde sorgenti. Una favola!

Lo Stato dello Utah, nostra terza tappa, è unico sotto molti aspetti. La capitale dello Utah è Salt Lake City, luogo di villeggiatura per molti americani. Ma il vero spettacolo è quello della natura che qui regna quasi incontaminata e che permette di vedere paesaggi mozzafiato, da montagne ricoperte di neve o boschi a nord a distese di apparente deserto, canyon e rilievi di arenaria a sud. Le montagne si ergono tutte oltre i 1600 metri e sono possibili numerose escursioni per scoprire quei luoghi selvaggi. All’interno del Canyonlands, uno dei parchi della zona, è possibile fare escursioni a piedi, in bicicletta, arrampicata, tra archi, pinnacoli, spuntoni di roccia che creano un paesaggio quasi al di fuori della realtà. Noi, insieme alla sportivissima Barbie, ci siamo dedicati a lunghe escursioni e passeggiate. Non c’è niente come seguire il richiamo della natura per ritrovare se stessi!

Il Nevada è uno stato di grandi contraddizioni. Gli scenari naturali si scontrano con la famosissima Las Vegas e la relativa vita legata al gioco. I deserti sconfinati del Nevada rendono il territorio affascinante; il suono delle slot machines che proviene dai casinò ma anche dai locali, dagli hotel, dai distributori di benzina, addirittura dal supermercato, rompe la sorda sonorità delle zone desertiche. Las Vegas è indubbiamente la principale città del Nevada, capace di accogliere centinaia di migliaia di turisti ogni anno, i quali non possono far altro che perdersi letteralmente tra le slot machines presenti ovunque. Las Vegas è la città delle luci, dell’edonismo, del divertimento, dei soldi, del rischio, ci si aggira tra hotel di lusso, resort, gustando prestigiosi cocktail e la cucina dei grandi chef, passando a fianco di vip che prendono in affitto le suite più lussuose. Barbie ha adorato il fascino scintillante di questa città. La strip, la via principale dove si trovano tutti gli alberghi e casino più famosi, l’ha davvero catturata con le insegne luminose, la musica e il fascino notturno!

Ultima tappa del nostro viaggio è stato lo Stato della California, chiamato anche “The Golden State”. I suoi paesaggi vanno dalle spiagge sabbiose e rocciose della costa pacifica dello Yosemite, alle vigorose montagne innevate della Sierra Nevada, alle zone desertiche nel sud-est e alle foreste del nord-est. Da Disneyland allo zoo di San Diego, la California ha più parchi a tema e parchi d’intrattenimento di qualsiasi altro Stato negli Usa; Hollywood è la maggiore attrazione per gli appassionati di film e musica. Grazie alle radici storiche e all’ampia produzione agricola, non sorprende che la California sia il paradiso del vino e del cibo. In California si può realizzare ogni tipo di desiderio, specialmente chi è appassionato di attività all’aria aperta avrà sicuramente occasione di divertirsi, dal Bird waching al raftling, da ogni sorta di sport acquatico allo scii e al trekking, giusto per nominarne alcuni!

Le principali città sono Los Angeles, San Diego, San Francisco.

Senza dubbio, la città più conosciuta degli Stati Uniti dopo New York, è Los Angeles, grazie al fatto di essere la mecca del cinema grazie a Hollywood. San Francisco invece, è una città famosa nel mondo per essere la patria della beat generation, degli hippie e per le sue pittoresche stradine ripide fiancheggiate da case vittoriane, con splendide viste della baia.

Entrambe le città ci hanno fatto sognare, con i loro scorci caratteristici, il fascino cinematografico e la gente aperta e socievole.

Ma gli USA sono composti da ben 50 stati, e ne abbiamo ancora molti da depennare dalla nostra lista! Abbiamo già fatto programmi con Barbie per tornare prestissimo e visitarne ancora.

Lascia un tuo commento