Le tue selezioni

Giocare Differente: Le Faccende di Casa

Faccende di casa

Quando i bambini crescono, diventa sempre più difficile coinvolgerli in attività semplici: cercano maggiori stimoli, attività più complesse, divertimenti più “adulti”. Pc, Televisioni e Videogiochi entrano nella loro quotidianeità, ma questi oggetti possono essere tanto utili e divertenti per loro, quando disastrosi per i genitori, che vedono i loro figli venire assorbiti completamente da queste attività, a discapito anche di altre. Una delle meno popolari, e gestite meno volentieri dai ragazzi, sono sicuramente le faccende di casa. Sfido ognuno di voi a trovare un bambino a cui piaccia pulire la propria cameretta di sua spontanea volontà!

Certo, ci si può arrabbiare, punire e sgridare, oppure, si possono prendere le cose da un’altra prospettiva, e trasformare le faccende di casa in un’opportunità per insegnare ai bambini come guadagnarsi le prime paghette e dare il proprio contributo in un gruppo. Con un po’ di organizzazione, tutto diventa più semplice e anche più gradevole. Per aiutarci nello scopo, basterà creare con loro degli elenchi di ciò che è stato fatto, e quello che è ancora da fare, e personalizzarli.

Occorrente:

- Una tavoletta di legno o di cartone (o qualsiasi altro materiale rigido)

- Un nastro o cordicina

- Mollette di legno

- Pennarelli indelebili

Faccende di casa faccende di casa

Procedimento:

- Una volta procurate tante tavolette quante sono i bambini, fate un forellino in cima, da cui far passare il nastro, o la cordicina.

- Con il pennarello indelebile, scrivete su ognuna il nome di un bambino. Se volete, potete dividere la tavoletta in due colonne (“da fare” e “fatto”).

- Potete decidere se decorare ulteriormente la tavoletta, e le mollette, o lasciarle semplici.

- Su ogni molletta, sempre col pennarello indelebile, scrivete un compito che i bambini devono svolgere. “Rifare il letto”, “Sparecchiare la tavola”, o qualsiasi cosa vogliate che facciano (ovviamente le mansioni cambiano anche in base all’età!)

- Attaccate tutte le mollette sul lato della colonna “da fare”. Ogni volta che un compito verrà concluso, il bambino può spostare la molletta nel lato della colonna “fatto”.

- Potete appendere la tavoletta dove preferite, in cucina, a un chiodino o alla maniglia della porta della loro cameretta. Ricordatevi di ricompensarli per ogni compito portato a termine, questo li motiverà a continuare!

[Fonte: Piccolini.it]

Lascia un tuo commento

Privacy Preference Center

Necessary

Advertising

Analytics

Other