Le tue selezioni

PARLANO LINGUE DIVERSE?

Inizialmente per gioco e poi diventato vero e proprio caso. I gatti “parlano” lingue diverse a seconda della zona geografica in cui si trovano? Oppure i miagolii sono universali? L’idea di animali che parlano dialetti diversi a seconda della zona non è così campata in aria: per esempio, è noto che questo avvenga nel caso degli scimpanzé. Uno studio dell’Università di Lund, in Svezia, vuole scoprire se questo succeda anche per i gatti.

Susanne Schötz, coordinatrice del progetto, spiega che i gatti consciamente variano l’intonazione dei loro miagolii, probabilmente per trasmettere un certo messaggio o l’urgenza di un messaggio, o per trasmettere un’emozione. Lo studio vuole comprendere fino a che punto i gatti domestici siano influenzati dai linguaggi e dialetti che gli umani usano con loro, e se ciò si rifletta in miagolii diversi. Il team di ricerca sta usando l’analisi fonetica per confrontare la “lingua” dei gatti di diverse regioni della Svezia, per capire se l’intonazione, voce e stile comunicativo dei loro padroni conduca a suoni diversi da parte dei gatti.

Fonte: notizie.delmondo.info

Lascia un tuo commento

Privacy Preference Center

Necessary

Advertising

Analytics

Other